Contattaci

L'Osteotecnico  è una nuova figura professionale a specifico supporto di quanti presentano sintomatologie dolorose a carico dell'apparato strutturale.

Questa nuova attività offre al professionista svariate opportunità che vanno dalle attività ambulatoriali all'assistenza "in campo". 

 

Il corso è rivolta a:

  • Laureati SUISM
  • Diplomati ISEF
  • Educatori sportivi
  • Massofisioterapisti (con competenze acquisite nell'ambito sportivo)
  • Personal trainer (che dimostrino di avere acquisito approfondite conoscenze fisiologiche e anatomiche)
 
Il corso prevede due percorsi
 
Primo percorso: 
Osteotecnica 40 ore in due incontri
Secondo percorso:
Osteopatia dello Sport 8 incontri suddivisi in due anni, quattro incontri per anno
TUTTI E DUE GLI INCONTRI NECESSITANO DELL' ACQUISTO DEL MACCHINARIO M.A.R.G.I.
(Macchina Antigravitaria a Regolazioni Graduali Indipendenti) vedi video

 

L'OSTEOTECNICA

L'Osteotecnica, è una pratica manuale dinamica multidisciplinare per una piena efficienza collaborativa tra equilibrio corporeo e la propria immagine posturale, fondandosi sull'analisi e sul ragionamento alla ricerca dei sovraccarichi tensionali. La pratica professionale dell'osteotecnica si basa sul principio fondamentale della tutela della la salute del cliente, attraverso protocolli di intervento sia statici che dinamici. La trasformazione, la riforma ed il rinnovamento del corpo sono i focus dell'operatore in Osteotecnica, in un contesto operativo perennemente valido, stabilmente vincolante e assolutamente irrinunciabile. Il bersaglio dell'osteotecnica è la riduzione del dolore attraverso una serie di procedure codificate con l'utilizzo del macchinario M.A.a.R.GI. guarda il video

 

Il metodo osteotecnico è diretto ed efficace perché in prima battuta cerca di capire di quale sovraccarico tensione il cliente sia affetto. 

Con una buona indagine e seguendo il metodo dei CRITERI osteotecnici, l 'operatore osteotecnico può intuire la direzione da seguire prima, durante e dopo il trattamento.

Metodo dei CRITERI OSTEOTECNICI:

  • Il PRIMO CRITERIO è quello di valutare se sono presenti delle limitazioni nei range di escursione articolare.
  • Il SECONDO CRITERIO è quello di eseguire dei test valutativi.
  • Il TERZO CRITERIO è quello di controllare i tessuti superficiali e profondi.
  • Il QUARTO CRITERIO è quello di valutare eventuali asimmetrie.
  • Il QUINTO CRITERIO è quello di valutare se il cliente ha una affezione fisica o mentale (depressione, stress...)

Le procedure ostotecniche sono:

1) Intervista al cliente. Nome, cognome età e storico

2) Osservazione in toto. Postura, camminata.

3) Controllo asimmetrie. Piedi malleoli rotule bacino spalle capo

4) Test articolari valutativi sia attivi che, passivi. Ciò che dobbiamo ricercare durante i test è:

  • A) l'articolazione si muove?
  • B) se si muove come si muove? A scatti, in maniera fluida uniforme, c'è una resistenza oppure è in qualche modo limitata da elementi artrodiali, legamentosi, muscolari, vascolari, neurali o linfatici associati? Nel caso di movimenti accoppiati( es. unità vertebrali), come si muovono in rapporto reciproco?
  • C) ha lo sfrido anatomico una volta raggiunto lo stop fisiologico articolare?

5) test muscolari chinesiologici: codificati per valutare buona parte della muscolatura, ci aiutano a comprendere non solo l'eventuale forza o debolezza del muscolo, ma anche il sua abilità reclutativa.

 

LE TRE REGOLE

Tre sono le regole che l'osteotecnico deve avere ben presente quando inizia il trattamento.

  • Prima regola: il risultato che mi prefiggo di ottenere.
  • Seconda regola: il metodo che utilizzo per raggiungere quel risultato.
  • Terza regola: in tutti i casi devo provocare una risposta fisiologica (che può essere: aumento della mobilità, oppure: congestione vasomotoria, oppure ancora: modificazioni circolatorie palpabili)

Esempi di obiettivi possono essere:

  • Migliorare il R.O.M. di quella articolazione...
  • Diminuire la tensione di quel comparto...
  • Mobilizzare quel segmento della colonna... Ecc. ecc.

Il tutto per ridurre l'eventuale dolore. La frequenza di sedute dipende dalla risposta fisico/strutturale ottenuta dal cliente dopo il trattamento, ed il piano operativo dipende da specifici fattori. Lo strumento di cui l'operatore necessita per mettere in atto il trattamento osteotecnico è il macchinario M.A.a.R.GI. (Macchina Antigravitaria a Regolazioni Graduali).

 

 IL CORSO

Il corso prevede un ciclo di studio della durata di 40h. 

ogni sessione durerà 3 giorni e prevede 20h di formazione.

il corso necessita dell'acquisto della M.A.R.G.I.

La Scuola di Osteotecnica e Osteopatia dello Sport organizzata dall'Associazione Miroir International, è una scuola dal percorso didattico che si preoccupa di far crescere il professionista all'interno del mondo osteotecnico sportivo.

La scuola insegna innanzi tutto a tutelare lo sportivo da eventuali traumi. L'osteotecnico è l'espressione attuale di una generazione di operatori, che hanno acquisito una formazione propria nel mondo della traumatologia sportiva.
Obiettivo della formazione è fornire una prospettiva diversa al benessere psicofisico sia dell'atleta che del semplice fruitore dei servizi di fitness. Il team di docenti offre un'esperienza innovativa che esalta i principi, i fondamenti e la tecnica manipolativa di osteotecnica a cui si aggiungono altre discipline.

Attenzione la nostra scuola prevede un percorso formativo multidisciplinare e rilascia al termine del proprio percorso un attestato di partecipazione alla formazione di Osteotecnica. La scuola è disponibile per qualsiasi chiarimento e informazioni anche alla luce delle nuove disposizioni legislative. 

I corsi si terranno in via Condove 19/A - 10130 Torino

Scarica il modulo di prescrizione 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (domanda preiscrizione.pdf)domanda preiscrizione66 Kb